LETIZIA DEL NERO

Biografia:

Letizia Del Nero, nata a Chiavenna il 18/10/1999, al momento frequenta la facoltà di Economia presso la sede di Pavia.

Inizia a scrivere già da giovane, maturando una passione crescente per la letteratura italiana e in particolar modo quella francese, prediligendo Baudelaire. 

Rientra tra i membri del Simposio della poesia, gruppo poetico fondato nel 2016, vince un concorso presso il Caffè letterario di Morbegno e alcune tra le sue poesie vengono selezionate come rappresentative per il concorso “Il federiciano”. 

Si affida alla poesia come ancora attraverso la quale rifiugiarsi dalle incertezze della vita e come mezzo attraverso il quale cercare di comprendere un senso apparente all’esistenza umana.

Dove fuggi, bell’anima?

I tuoi passi si fan più sordi

E incalzando strade ignote 

Mi chiedo dove fuggirai ora, 

Bell’anima;

Ti perderai sulle rive del Ticino

Nella buia Pavia? 

Ti nasconderai tra i girasoli

Nella bella Toscana? 

O guarderai il tramonto dal porto

Nella triste Genova? 

La tua voce si fa più roca

Ormai non mi inebria più 

Il tuo delicato respiro 

Bell’anima;

Perché non rimani? 

Ti chiedo solo un altro secondo

Ti chiedo soltanto una parola

E ogni sillaba mi apparirà

Come un raggio di sole in inverno.

La tua sagoma è ormai lontana

Di te resta solo una triste scia

Ma si mesce con la nebbia chiara. 

Perché non resti, quindi, bell’anima?

Perché non aspetti l’Alba a casa? 

Perché non rimani con me? 

Come ai vecchi tempi

Come prima.

Ma non mi ascolti mai, bell’anima

E un’altra volta

Di me 

Rimane solo un corpo vuoto.